*

I vincitori 2020

Il premio 2020 va a un’azienda farmaceutica, a un ginnasio e a un’associazione senza fini di lucro

Presso l’azienda farmaceutica Hänseler AG di Herisau, da sempre attenta alle questioni di sostenibilità ambientale, il responsabile del servizio domestico Roman Himmelberger s’impegna a favore della raccolta separata e a tale scopo ha dato vita a un sistema di raccolta. Grazie ai sei contenitori collocati in posizioni decentrate, i 140 collaboratori raccolgono e riciclano ogni anno circa 500 chili di imballaggi di metallo, in particolare lattine e capsule d’alluminio per caffè. Tutti i collaboratori si dimostrano propensi alle questioni ambientali, motivo per cui in tutta l’azienda la raccolta e la separazione dei materiali riciclabili avviene con la massima naturalezza.

Al ginnasio St. Klemens di Ebikon la differenziazione delle materie prime è già da tempo un argomento di grande importanza e dal 2018 comprende anche la raccolta delle lattine d’alluminio. Il bidello Uriel Odermatt non vedeva di buon occhio le lattine gettate nei bidoni della spazzatura e per ovviare a tale problema ha deciso di collocare nei corridoi e nella caffetteria quattro contenitori adibiti alla raccolta delle lattine. Delle apposite scritte sui bidoni della spazzatura invitano i giovani a smaltire separatamente le lattine d’alluminio e le bottiglie di PET. Tutte le lattine portate da casa o acquistate all’esterno vengono raccolte nella scuola. L’obbiettivo futuro è d’incrementare il numero di contenitori all’interno del ginnasio e di sensibilizzare maggiormente i giovani alla raccolta. Inoltre, il traguardo annuale è la raccolta di circa 50 kg di lattine vuote, che in seguito saranno riciclate.

L’associazione Help for Family di Turgi canton AG s’impegna sia a livello sociale sia a favore dell’ambiente. Sin dalla sua fondazione, sei anni fa, il presidente Stefan Burch vigila meticolosamente sulla raccolta separata dei materiali riciclabili. «Invitiamo tutti i nostri membri a depositare i materiali riciclabili nel locale dell’associazione, soprattutto le lattine d’alluminio e le capsule d’alluminio per caffè», spiega Stefan Burch. Inoltre, egli porta nel locale dell’associazione anche le lattine d’alluminio che trova per strada. In questo modo l’associazione raccoglie quasi 70 chili all’anno. Anche in futuro Help for Family punterà con passione alla raccolta separata dei materiali riciclabili sia per conservare le risorse, ma anche per fornire un piccolo sostegno finanziario a favore dell’associazione.

Congratulazioni!